Autore Topic: “Uno scoglio chiamato Lampedusa” – 4 marzo, 20:45 – Auditorium Povoletto  (Letto 316 volte)

Luigino

  • Amministratore Mannaro
  • Administrator
  • 200 mm
  • *****
  • Post: 44442
  • Amministratore Mannaro
    • Luigino Snidero Photography

Continua l’attività di presentazione di libri fotografici da parte del Circolo Fotografico Palmarino. Sabato 4 marzo 2023, alle 20:45, presso l’Auditorium di Povoletto (UD), l’appuntamento sarà con il volume: “Uno scoglio chiamato Lampedusa”, fotografie di Sonia Fattori e testi di Marta Daneluzzi.

Entrambe friulane e innamorate delle isole Pelagie, le autrici hanno voluto consacrarne la bellezza, gli usi, i costumi e la proverbiale accoglienza, dedicando un libro ricco di illustrazioni fotografiche alla più grande di esse: “Lampedusa”, lo “scoglio”, come affettuosamente lo chiamano i suoi abitanti, nel mare turchese del Mediterraneo.

Dopo la realizzazione di una multivisione sull’isola e la constatazione dell’incredulità degli spettatori di fronte alle immagini che ammiravano scorrere sullo schermo, stupiti, oltre che dalla meravigliosa natura, soprattutto dalla mancata conferma dell’idea di “isola di sbarchi, invasa dai migranti”, come troppe volte essa viene presentata dalla cronaca, le autrici hanno deciso di realizzare un libro che rendesse giustizia alla bellezza del territorio e della gente: un tributo alla luce, ai colori ed ai profumi di Lampedusa.


Articolato in cinque capitoli, il libro racconta un viaggio su questo ultimo, o primo, lembo di Italia e d’Europa: dall’atterraggio alla perlustrazione dell’entroterra; dalla peregrinazione per le viuzze del paese, tra le case basse e squadrate, agli incontri con le persone che ci vivono; dalla scoperta delle spiagge alla circumnavigazione dell’isola; dagli uomini del mare allo spettacolo dell’“infinito orizzonte”. Le fotografie, selezionate da un archivio di oltre 40.000 foto, frutto dei numerosi viaggi sull’isola compiuti da Sonia Fattori in un arco temporale di 7 anni, presentano l’isola nelle varie stagioni, offrendo tutta la varietà di colori e vegetazione possibili.


All’intenzione di contribuire alla diffusione della bellezza dell’isola, le autrici hanno unito quella di dare un segno concreto della gratitudine per l’accoglienza ricevuta. I proventi del libro sono infatti destinati all’Associazione Culturale Musicale Lipadusa, una realtà che promuove eventi culturali sull’isola e si occupa dell’educazione musicale delle nuove generazioni, offrendo, con non poche difficoltà, opportunità di cui, in sua assenza, l’isola sarebbe priva. Il connubio con realtà musicali locali è diventato una costante delle presentazioni del libro stesso in giro per l’Italia e anche la serata di Povoletto sarà allietata da giovani musicisti della locale Banda giovanile EURITMIA.


SONIA FATTORI

Nata a Udine nel 1967. A circa dieci anni infila la prima macchina fotografica a tracolla e non la sfila più. Diventa sua compagna di cammino, confidente, confronto, un modo di guardare il mondo, di cantare alla vita, di conoscere l’altro e scoprire sé stessa. È nel viaggio che la sua fotografia trova la massima espressione ed è il mezzo che le ha consentito e consente di restituire, ai luoghi che l’hanno ospitata e accolta, la sua gratitudine. Ha fondato l’associazione “Vento di Terre Lontane” per raccogliere fondi, attraverso il racconto fotografico del Mali e del Burkina Faso, e realizzare progetti in quelle zone. Durante il percorso è venuta a conoscenza e si è cimentata con successo nella multivisione: forma artistica basata sull’unione di fotografia, musica, talvolta anche di testi scritti o narrati. A Lampedusa, in India, Brasile e in Europa ha realizzato diversi reportage, multivisioni e personali. Pur viaggiando ed amando viaggiare, mantiene un forte legame con
la sua terra di origine, che ha spesso fotografato; dal 2008 è iscritta al Circolo Culturale Fotografico “il Grandangolo” di Campoformido (UD).

MARTA DANELUZZI

Nata a Udine nel 1971. Subisce il fascino della parola, del suo potere di creare realtà, di condurre in qualsiasi luogo. La scrittura la sfida sin da bambina, quando alunna delle elementari guarda attonita il foglio bianco sotto alla scritta: “tema”. Fissare in caratteri un suono, spogliarlo di voce, privarlo di sfumature, lo rende concreto, inappellabile, definitivo, e questo la spaventa non poco. Preferisce giocare, sempre con profondo rispetto, con la parola eterea, lavorando per diversi anni come speaker radiofonica. La sua difficoltà a resistere alle sfide, però, la porta a prendere spesso in mano la penna. Ha collaborato alla sceneggiatura del docu-film “La voce di Impastato”; scrive per alcune riviste; ha curato i testi di Multivisioni e mostre fotografiche.


Associazione Lipadusa

I proventi di questo libro saranno devoluti all’Associazione musicale Lipadusa, protagonista della rinascita musicale dell’isola. Impegnata, con non poche difficoltà, nella promozione culturale, l’Associazione ha dato, inoltre, impulso alla nascita di una nuova generazione di musicisti, entrando nelle scuole ed organizzando propri corsi. Affidiamo a lei il nostro messaggio di gratitudine ed amore per Lampedusa e la sua gente, affinché lo traduca in suono e possa continuare a cantare l’isola al mondo.

Modera la serata Marco Manzini, Presidente del Circolo Fotografico Palmarino APS BFI
L'auditorium si trova in Via 25 Aprile 1945, 6, in Povoletto (UD)
L’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti.
« Ultima modifica: Febbraio 07, 2023, 07:31:24 pm da Luigino »
Luigino

Il mio SITO - il mio BLOG