Lunedì 8 Novembre, ore 20:30, su piattaforma Zoom, un nuovo, straordinario appuntamento del Circolo Fotografico Palmarino:

MATTIA BIDOLI E LA “PHOTOGRAPHY SCHOOL” DI DIAVATA

in diretta dal campo profughi di Diavata (Grecia)

Mattia Bidoli in arte Flip, classe 1985, è un prestigiatore professionista, campione del mondo di Street magic nel 2015.
Per molti anni ha portato la sua magia in giro per ospedali, orfanotrofi, campi profughi, carceri, zone di guerra come inviato di associazioni non governative, con l’ambizioso progetto di cambiare il mondo un sorriso alla volta. In uno di questi luoghi di sofferenza ha incontrato la fotografia. Oppure la fotografia ha incontrato lui.


“Mi chiamo Mattia Bidoli, sono un fotografo ed ho collaborato con diverse associazioni e ONG (Nazioni Unite, Cimic,  Smiley Hand,  Qrt, Stand for me Lesvos, UNHCR).
Uso la fotografia per raccontare quello che vedo, per documentare e supportare progetti a livello nazionale e internazionale con l’intento di sviluppare interventi umanitari rivolti alla difesa dei diritti dei bambini che vivono in situazioni di estrema povertà e in zone di guerra.

Ho partecipato a più di 40 missioni tra Siria, Palestina, Kosovo, Libano, Bielorussia, Kenya, Tanzania, Iraq, campi profughi in Grecia e non ho intenzione di fermarmi.

 

Ormai da un anno sono capo progetto della “Photography School” nel campo profughi di Diavata, in Grecia, dove ragazze e donne del campo apprendono e usano la fotografia per raccontare, raccontarsi ed esprimersi.”

 

Alla serata parteciperanno in collegamento anche alcune delle allieve della “Photography School” del campo profughi di Diavata.

La serata è gratuita ed aperta a tutti su piattaforma Zoom a questo Link:
https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZUoc-irqzMsHdzGz1PD6gUvq1Ud-Rq7botB